Borsone Eastpak, praticità e maneggevolezza

 
 
Le novità più interessanti:


 

Eastpak: la storia avvincente di un marchio vincente
La storia di Eastpak è lunga e affascinante, e ha le sue radici nella seconda metà del XX secolo.

Era il 1952 quando l’azienda venne fondata con il nome di “Eastern Canvas Products” in qualità di produttrice di borse per l’esercito americano. Ma fu solamente nella metà degli anni ’70 che avvenne un’inversione di rotta fondamentale per la diffusione internazionale del brand: il 1976 fu l’anno in cui l’azienda assunse la nuova denominazione “Eastpak”, iniziando a produrre i celebri zaini che sarebbero stati indossati da milioni di ragazzi e studenti in tutto il mondo.

Altro periodo di svolta fu la metà degli anni ’80, con il 1984 che vide l’azienda impegnata nel modificare parte della propria politica aziendale in merito alla vendita, iniziando ad offrire una garanzia di 30 anni sui prodotti venduti (politica tuttora esistente), e il 1985 che vide l’ingresso sul mercato degli zaini colorati in tessuto.

L’introduzione di zaini caratterizzati da colorazioni particolarmente vistose, nonché connotati da un forte senso artistico, si collocò in controtendenza rispetto a quanto fatto sino ad allora dalla concorrenza.

Ma il successo di Eastpak, rimasto inalterato sino ad oggi, deriva proprio dalla capacità di osare, di spingersi oltre e di non fermarsi agli stereotipi schematizzati del mercato.

Vale inoltre la pena citare come l’azienda americana sia stata la prima a installare ruote nei borsoni morbidi da viaggio (1999), dando anche inizio, negli anni a venire, a diverse collaborazioni con artisti e stilisti di fama internazionale per contribuire a diffondere la propria estetica inarrivabile.

 
 

Borsone Eastpak Station Double Denim

Il borsone Eastpak Station, realizzato in double denim (telaio interno ed esterno interamente in denim), presenta un design comodo e versatile.

Facilmente utilizzabile anche a tracolla, grazie alla presenza di lunghi manici ideali per il trasporto a spalla, l’Eastpak Station è concepito nel tipico colore blu scuro del denim.

La struttura del borsone è composta al 100% da poliestere, tracolla compresa. Quest’ultima vanta al suo interno una comoda e pratica imbottitura regolabile e rimovibile; inoltre, va segnalata la collocazione di una toppa antiscivolo in gomma per evitare che il borsone possa scivolare dalle mani dell’utente.

Sempre dal punto di vista strutturale si mette in evidenza lo scomparto principale con tanto di tasca interna e chiusura a zip, innesto perfetto per riporre gli oggetti da tenere sempre a portata di mano. Dal punto di vista delle dimensioni l’Eastpak Station misura 30 centimetri in altezza, 62 in larghezza e 28 in profondità, dati che lo rendono leggermente più piccolo rispetto ad articoli simili prodotti dal marchio americano.

Particolarmente valide le numerose tasche interne del borsone, per organizzare al meglio lo spazio a propria disposizione.

 
 

Borsone Eastpak Container Black Denim

Il borsone Eastpak Container si presenta con una forma del tutto simile a quella dell’Eastpak Station, seppur con qualche differenza soprattutto sul piano della portabilità.

L’Eastpak Container porta con sé in dotazione un telaio realizzato al 60% in nylon e al 40% in poliestere. Tuttavia, una prima grande differenza rispetto al modello precedente è data dalle dimensioni: il Container misura infatti 85 centimetri in altezza, 42 centimetri in larghezza e 38 centimetri.

L’aumento delle misure, con conseguente aumento di peso finale dell’intera struttura, viene comunque tamponato dalla possibilità di sfruttare le due ruote e il manico telescopico, trasformando il borsone in una sorta di trolley da viaggio (ma con tutta la praticità e la comodità del marchio Eastpak).

Sul piano delle chiusure di sicurezza, il Container vanta la presenza di cerniere richiudibili con lucchetto e tasche interne dotate di zip. Da sottolineare anche l’impermeabilità del borsone, così da scongiurare l’eventualità che l’acqua possa infiltrarsi all’interno della sua struttura.

 
 

Borsone/Bagaglio con ruote Eastpak Tranverz

Il borsone Eastpak Tranverz si discosta decisamente rispetto ai modelli finora descritti. Caratterizzato dalla forma analoga a quella di un bagaglio con ruote, il Tranverz ricorda il modello Station solamente per la composizione in poliestere e in double denim.

Per il resto ci troviamo di fronte ad un vero e proprio bagaglio le cui misure (67 centimetri in altezza, 35.5 centimetri in lunghezza e 30 centimetri in larghezza) non si discostano molto dal Container.

Con quest’ultimo il Tranverz condivide anche l’impermeabilità, ma una differenza è data dalla capienza effettiva: il Tranverz, infatti, dispone di ben due scomparti principali con chiusura a zip, senza tralasciare gli altri due scomparti interni con zip e cinghie di compressione.

Ritroviamo inoltre il manico telescopico, perfetto per portare con sé il borsone senza accusare la minima fatica.


 
 

Scopri tutte le Offerte sui borsoni Eastpak – CLICCA QUI